Campionati Italiani allievi nel segno di Anna Castellani e Pietro Milzani

Week end dedicato ai Nazionali allievi in scena a Rieti con Anna e Pietro a tenere alta la nostra bandiera. Per entrambi le cose si erano messe più che bene nelle ultime settimane dov’ erano riusciti a ritoccare i rispettivi personali cosi da presentarsi all’appuntamento iridato nella miglior forma possibile.

Per entrambi era difficile poter ambire a piazzamenti importanti visti i loro accrediti che li collocavano all’incirca a metà degli elenchi di partenza pur essendo, già di per sè un’ottimo traguardo presenziare tra i migliori 30-40 atleti d’Italia. L’obbiettivo era dunque ritoccare i freschi personali per cercare di risalire quanto più possibile le graduatorie.

Il primo a scendere in pista è stato Pietro che ha affrontato la prova con grande convinzione sin dalle prime battute nonostante una prima corsia non favorevole. Dopo 300mt corsi tutti d’un fiato l’ingresso nel rettilineo finale ci ha fatto sognare per qualche istante per poi cedere all’acido lattico negli ultimi metri rilegandolo al 4° posto nella sua batteria con un 51.47 finale che gli permette solo di accarezzare il fresco personale. Sicuramente per lui applausi per “averci provato” chiudendo l’esperienza al 7° posto complessivo tra i classe 2005 e la consapevolezza , il prossimo anno, di potersi giocare qualcosa di importante se riuscirà ad abbattere il muro dei 51 netti organizzando bene gli impegni nelle settimane di avvicinamento all’evento piu importante!  In ogni caso Bravo

E’ poi il turno di Anna Castellani nel doppio giro di pista  che, già dallo sguardo dell’inquadratura televisiva lasciava trapelare una tensione non indifferente nonostante questa fosse ormai la sua quinta partecipazione ad un evento nazionale.  Dopo una partenza decisamente accorta prova a risalire la china del gruppo ed  a 300 mt dalla fine sembrava pronta a “scatenare l’inferno” quando purtroppo  paga dazio con una caduta di gruppo che la coinvolge in parte vanificando ogni velleità di rimonta. Sconfortata e sconsolata disponeva comunque della possibilità di rifarsi nei 1500mt in scena questa mattina. La voglia di riscatto le ha permesso di liberarsi della “tensione superflua” per liberare tutti i cavalli ed andare a prendersi un nuovo personale a 4’54″98 ritoccando cosi anche il già suo primato sociale assoluto. Conoscendola questo non le sarà stato di sicuro sufficiente per sentirsi del tutto soddisfatta ma sicuramente le ultime prove , sia nel bene che nel male, la faranno sicuramente riflette su quanto conti la determinazione e la forza non solo fisica ma anche e soprattutto mentale nel raggiungere il risultato .  Non è facile lo so..(anch io ho sempre dato il meglio nelle garette provinciali …e forse forse in alcuni casi convincersi di questo è la strada giusta se si pensa ad uno come Bolt..) in ogni caso complimenti per averci fatto ancora una volta emozionare ed  occchi ora ai prossimi impegni estivi con un finale di stagione in cui ci saranno ancora in pali i titoli regionali per andare a delineare una classifica sociale 2021 che si sta facendo sempre più avvincente.!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Questo articolo è stato pubblicato in Gare da fede . Aggiungi il permalink ai segnalibri.