Che settimana! Lollo sempre piu velocista, Anna ritrova il suo “vecchio amore”, Pietro PB da campionati italiani!

Perdonate l’attesa, il tempo tiranno ( ma anche la necessità di rifiatare in vacanza) hanno limitato  non poco gli ultimi articoli a semplici aggiornamenti via facebook tuttavia ci sono imprese che, come è stata in passato, meritano di essere raccontate fino in fondo. Sono le storie di ragazzi ordinari che sanno credere in se stessi,  si ritrovano dopo aver “smarrito il sentiero” e sfoderano dal cilindro il 110% delle loro potenzialità per gioire, farci gioire (ed anche trainare i compagni ..) continuando a credere che le vere imprese sportive (e non solo) sono dentro di noi e solo noi possiamo trovare il modo di renderle reali!

I primi complimenti vanno ad Anna Castellani che dopo un “post covid” non facile con la difficoltà a ritrovare stimoli e motivazioni senza dimenticare l’inverno ed i piccoli infortuni aveva scelto la “via dei 1500” per provare a rilanciarsi. Tempi buoni i suoi, ma non buoni come sperava con il PB  sfiorato ma neppure ritoccato.  Il week end scorso ecco il “ritorno al primo amore” con una prova nel doppio giro di pista che in epoca precovid gli aveva regalato ancora in inverno le prime soddisfazioni. La pista di PIacenza le regala un ottimo 2’18 : i dettagli della gara mi sono sconosciuti ma poco importa conoscere il passaggio veloce o lento quando il crono finale parla di 3 secondi secchi limati al PB “precovid” abbattendo per la prima volta il muro dei 2’20 e chissà quanti altri “muri psicologici”, ritrovando la pace con se stessa nel momento migliore.  In un solo colpo realizza Personale, record di società assoluto promesse junior allieve minimo per i campionati italiani ingresso nella “hall of fame” societaria con 817 punti e se vogliamo anche argento nel meeting  per un “quasi en plein” che la rilancia anche nella nostra CLASSIFICA SOCIALE GOLDEN CUP realizzando un punteggio singolo di oltre 400 punti come raramente successo in passato (e SENZA JOLLY!): Bravissima Anna …ora divertiti e facci divertire!

Lo scorso week end c’è stata anche un’altra storia doverosa da raccontare poichè in vetta alla nostra classifica sociale (ormai da quasi due mesi) aleggia un ragazzo discreto, mai pretenzioso, magari non un fenomeno ma di certo non l’ultimo arrivato. Parliamo di Lorenzo Corselli che da anni si è sempre distinto per risultati buoni e che in questo 2021 nella categoria promesse sta spingendo i suoi limiti a piu ripetizioni verso confini ancora inesplorati. Nei 400mt  dopo ripetuti tentavi ha trovato il primo “giro della morte” “under 50” ed ora un 200mt a 22″38 come non si vedeva dai tempi di Alberto soffientini . Purtroppo entrambe le performance non sono bastate per accede ai campionati nazionali che in altre epoche avrebbe strameritato ma sicuramente è da applausi la sua grinta e la sua voglia di migliorarsi (oltre di difendere il comando della CLASSIFICA SOCIALE). Ultimo ma non indifferente il ruolino di medaglie e piazzamenti ottenuti nelle varie competizioni stagionali tra cui la vittoria al Meeting di Concesio infrasettimanale realizzando con i compagni Bordiga ANdrea e Pietro Milzani una splendida tripletta!.  SOno proprio loro gli altri ragazzi che stanno animando questo scorcio di stagione con Andrea : il “gemello diverso” di Lorenzo che in ogni gara lo segue “quasi come un ombra” e che stanno dando vita ad un appassionanate sfida per il titolo sociale 2021 sul filo dei centesimi. Bravissimi.

PIetro dal canto suo dopo un inizio scoppiettante è un po naufragato nell’ultimo mese tra piccoli infortuni ed impegni personali per poi ritrovarsi proprio nel momento migliora ritoccando il personale nei 400 ritoccando il personale proprio in procinto dei campionati nazionali (di cui dispone già del minimo per i Nazionali) tralaltro avvicinandosi a meno di mezzo secondo dal primato sociale del compagno Andrea Bordiga (e chissà che siano proprio i nazionali a regalarci il suo primo “sub 51”.

Infine onore anche a Cucchi Nicole impegnata a Piacenza con Anna ma anche nei 1500 di Concesio. Per lei due ottime prove in 2’26 e 5’01 che le possono dare fiducia per “osare ancora un po” e spingersi oltre il muro dei 5’00 che già lo scorso anno era riuscita superare.

Con l’augurio che questi splendidi risultati possano presto portare altri i a nuove entusiasmanti imprese sportive rinnovo nuovamente i complimenti a tutti loro perchè possano continuare a credere nei loro mezzi senza porsi alcun limite continuare a divertirci e farci sognare  in quest’anomalo anno Olimpico

P.S. Nella sezione GOLDEn CUP trovate la classifica aggiornatissima!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Questo articolo è stato pubblicato in Gare da fede . Aggiungi il permalink ai segnalibri.