Padova: la prima volta “indoor” per i nostri Cadetti!!


Bellissima iniziativa di Fidal Brescia che, mettendo a disposizione un pullman per gli interessati, ha di fatto trasformato il Meeting Interregionale di Padova in una vera e propria trasferta “di gruppo” come spesso accade nelle varie rappresentative provinciali consentendo a molti giovani cadetti di sperimentare le “brezza” della pista Indoor che ahimè in italia si contano sulle dita di una mano… anzi di dita ne bastano solo due!

Per 8 nostri cadetti è stata cosi l’occasione di trascorrere una bellissima giornata in compagnia di amici/rivali ma anche l’opportunità di dimostrare i freschi miglioramenti sul piano individuale. Ottimi sono stati i piazzamenti dei nostri migliori interpreti con ben 4 finalisti nelle “chilometriche” graduatorie di fine giornata, più di 400 gli atleti presenti!
Applausi per i mezzofondisti Pietro Milzani e Sara Bresciani entrambi capaci di due ottimi 5° posti con Pietro che ferma il cronometro in un buonissimo 1’34” lottando con atleti di assoluto livello nel nord Italia mentre Sara si aggiudica la serie in 1’47” e sicuramente avrebbe potuto dire qualcosa di più tra le avversarie piu competitive schierate in prima batteria. Discorso analogo per Nicola Baccinelli che, dopo le faville delle ultime settimane, interpreta i 200mt indoor, forse la prova con maggiori differenze rispetto all’outdoor, con un’ottima curva stampando il crono di 24″83 con oltre mezzo secondo sugli avversari diretti e spalancando le porte ad interessanti possibilità di miglioramento anche nei 300mt all’aperto, il record del compagno Nicola Cavalli sembra più che attaccabile.  Bene anche Elena Lanfredi (7a) nei 600mt mentre suo fratello Andrea era impegnato a Capo di Ponte (Bs) ai Campionati regionali di Cross (22°) con il Compagno di avventure Michael Coponi. Presenti a Padova anche Filippo Lombardi, Jacopo Marrale ed Andrea Albini, impegnati sempre nei 600mt, oltre a Noemi Boccacci (200mt) ed anche a loro va un gran bell’applauso per la grinta e la passione dimostrata indipendentemente dai risultati, comunque positivi per la maggior parte di loro, aggiungendo una nuova esperienza, sicuramente inusuale vista la giovane età, ma che conferma la loro grande passione a 360° per l’atletica: Bravissimi!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail