Corselli Cucchi Facchin: la rinvincita dei veterani!

Quest’anomala stagione continua a regalarci sorprese (fortunatamente anche piacevoli) ed è cosi che oltre alla “rinascita” di Stefano Facchin (in attesa del risultato odierno) la scorsa settimana abbiamo apprezzato anche gli ottimi progressi di Cucchi Nicole nei 1500 arrivando sul filo dei 5 minuti (5’01) confermato ieri anche nella distanza doppia con un discreto 3000 chiuso in 11’34 suo nuovo primato personale .Per lei nei mirino entra anche il primato societario promesse dei 5000  (20’50 Alia Hamoude). Ieri  ai QueensAtheltic Games arrivano gli applausi anche per un “terzo veterano” Corselli Lorenzo che sulla pista milanese si migliora sensibilmente nei 200 mt siglando il nuovo primato a 22.74.  Tra i migliori di questa settimana di gare annoveriamo anche Forson Edem che si conferma ormai solida sui 39mt nel disco (ora serve scavalcare nuovamente la fettuccina dei 40) oltre a portarsi a casa ieri sera l’unica medaglia rezzatese della riunione clarense con il bronzo nel getto del peso.

Decisamente più sornioni gli atleti più giovani delle categorie cadetti ed allievi che dopo una primavera priva di competizioni faticano a carburare. Annoverata l’assenza di Pietro MIlzani (il più in forma del momento tra i giovani) sia a Concesio che a Chiari i risultati restano un po sotto le aspettative per i presenti mentre le gioie sono più che altro per i personali di Mazzotti Dafne nei 1500 e Baccinelli Nicola nei 200mt  in attesa della seconda giornata di prove ancora in corso di svolgimento a Chiari che ci auguriamo possa regalarci qualche bella sorpresa inaspettata.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Gare

Darfo ci fa riscoprire un’ottima Cucchi Nicole!

Secondo appuntamento nell’arco di pochi giorni in terra bresciana grazie al rinnovato impianto di Darfo Boario Terme.  Soddisfazioni un po più risicate rispetto alla prima uscita tuttavia non sono mancate  belle sorprese a partire dall’ “atleta copertina” che questa settimana dedichiamo a Cucchi Nicole: mezzofondista tenace ed esperta  ormai da anni inanella giri su giri all’impianto di via milano e  finalmente è riuscita a raccogliere un consistente e strameritatissimo miglioramento cronometrico polverizzando il precedente annoso personale portandolo sulla soglia dei 5 minuti (5’01). Inutile dire che  il passo per abbattere la barriera dei 300 secondi è ormai davvero vicino; al di là delle statistiche potrebbe diventare un’ottima compagna di allenamento (ma in realtà lo è gia) dell’attuale detentrice con il 4’54 del primato sociale Anna Castellani  cosi da potersi spronare a vicenda verso temi ancora più interessanti. Sempre dai 1500 arrivano conferme dei loro tempi abituali da parte di Boifava Alessia e Mazzotti Dafne.  Le altre medaglie di giornata sono invece ad appannaggio di Stefano Facchin con il bronzo nei 400mt sul filo del primato personale che gli permette di mantenere salda la sua leadership in questo inizio di stagione. Viene preceduto sul traguardo del giro di pista proprio dal compagno di squadra Corselli Lorenzo. Bronzo al Femminile per Berardi Laura mentre l’ultima medaglia va al collo di Milzani Pietro argento con nuovo PB negli 80 piani cadetti si pone con i suoi miglioramenti come serio candidato al trono della “GOLDEN CUP” in questa stagione ahimè anomala. Fanno esperienza nella pedana del giavellotto Castellani GIulia e Guidarini Miria al debutto assoluto con l’attrezzo senior.  Infine tra i più giovani scendono in pista nella velocita anche le cadette Cantarelli Glenda e Castellani Sara, APostoli Diego e nel mezzofondo un buon spalla spalla finale per MArrale Jacopo e Ghitti Samuele anch’essi pronti per abbattere la sempre emozionante  barriera dei 3 minuti nei 1000mt categoria cadetti.

Prossimo appuntamento nuovamente a COncesio il 5 agosto sperando di vedere in azione anche le nostre saltatrici.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Gare

Pietro Milzani riapre la stagione bresciana con il primato sociale dei 300 piani cadetti

Anche per la nostra provincia l’attesa è finita: grazie all’atletica Lonato organizzatrice al comune di Concesio ed al comitato provinciale/regionale si è potuto dare il via alla stagione estiva anche sul suolo bresciano con un nutrito gruppo di “rezzatesi scalcianti” che hanno inaugurato il primo Memorial Avigo.

Come di consueto riprendiamo la nostra rassegna con “l’atleta da copertina” che va di diritto al poliedrico cadetto Pietro Milzani  capace di sbriciolare il primato personale  limando quasi un secondo anche al record sociale  di Nicola Cavalli. Per Pietro arriva un roboante 37″82 che oltre a regalargli l’argento lo pone subito a mezzo secondo dallo standard (molto rigidio..) di qualificazione al Criterium Cadetti (nella speranza che tuttto vada bene e si possa disputare a fine stagione). Oltre a Pietro continua il momento positivo per Stefano Facchin impegnato nella prova spuria dei 200hs ad invito con un rivale di lusso e nella quale centra un buon 26″88 che gli permette di mantenere agevolmente il comando della GOLDEN CUP.  Molto bene anche Andrea Lanfredi che corre un 800mt in una serie di buona qualità portandolo per la prima volta sotto il muro dell 1’57:(1’56″90) confermando (per ora) come 3° mezzofondista “all time”. Molto partecipata la prova del doppio giro di pista al femminile dove si rivede Anna Castellani che conferma lo stato di forma attuale (2’24) seguita da una buona Elena Lanfredi (2’28 in linea con il tempo indoor) e Cucchi NIcole anche lei capace di incrementare sul primato stagionale da 2.31 a 2.29. Chiudono Mazzotti Dafne (2.36) solitamente abituata a distanze piu lunghe mentre Berardi Laura non conclude la prova. Segnaliamo anche la seconda uscita di Mongelli Simone che lima un paio di secondi al debutto (2.11).  Esordio assoluto nei 100mt per Baccinelli Nicola che raggiunge per lo meno l’obiettivo “psicologico” di debuttare sotto i 12 secondi (11.99) mentre nella velocita prolungata cadetti oltre ai fasti di Pietro MIlzani annoveriamo il miglioramento di Marrale Jacopo (41.76) e le prove di Apostoli Diego e Lorenzo. Chiudiamo la rassegna con le prove di peso entrambe bronzi delle rispettive categorie Castellani Sara ed Allegra Giulia.

Appuntamento nel week end con la seconda prova regionale che avrà  luogo nel rinnovato impianto di Darfo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Gare

Stefano Facchin rilancia la nostra atletica oltre il COVID

Un silenzio assordante assurdo e per certi versi inquietante durava ormai  da più di 4 mesi. Difficile potersi “riagganciare” a quanto scritto nell’ultimo post;… se già quelle sembravano parole forti tutto ciò che è venuto dopo è stato ancora peggio. La nostra mente ora vola veloce verso la sicurezza dalla nostra routine, pretende di potersi riappropriare delle nostre abitudini, anche quelle più scomode come i ritmi scanditi dal traffico, gli orari degli appuntamenti, i tempi da rispettare fuori e dentro la pista d’atletica, il lavoro la scuola l’ufficio l’universita….tutto  è  stato spazzato via per tre mesi sostituito dalle parole smartworking ospedale covid lockdown assembramento mascherina….parole che speriamo non dover più menzionare ed incrociando le dita che tutto resti solo un triste ricordo finalmente proviamo  riparlare di atletica in modo frivolo e spensierato come sempre fatto esaltando le gesta dei nostri GSsini!

Dopo la lunga pausa ed il repentino recupero degli allenamenti  il via libera (con restrizioni) alle competizioni ha portato subito notizie incoraggianti per i nostri atleti con Edem Forson che un paio di settimane fa ha “aperto le danze” infilando subito una buona serie di lanci più volte a ridosso dei 40 metri bene anche Stefano Facchin che corre un doppio 400hs nell’arco di una settimana e lima qualche centesimo al personale  pur commettendo diversi errori . Aria di personale anche per Laura Berardi negli 800mt alla quale vanno anche i complimenti per la freschissima laurea in economia!  Bene anche Corselli Lorenzo che sfiora i 23 netti sui 200mt mentre Anna Castellani dopo i fuochi d’artificio della stagione indoor (o per lo meno di quel che si è disputato) apre all’aperto con un buon 2’24 negli 800mt. Sempre sul doppio giro di pista annotiamo anche il debutto dell “enfant prodige” Andrea Lanfredi, Cucchi Nicole ed il debutto assoluto sulla distanza  per Lomabardi FIlippo con  la new entry Mongelli Simone.

Quest’anno non sarà  neppure facile stilare una regolare classifica GOLDEN CUP poichè ad oggi non è dato a sapere se esordienti e ragazzi avranno l’opportunità di gareggiare . Molto dipenderà anche dall’evolversi della situazione  ma quel che è certo sin da ora è che il trofeo verrà disputato contando i migliori 5 anzichè 10 punteggi ed attualmente in virtù delle due prove con tanto di PB è proprio il nostro Stefano “polmoni d’acciaio” a riaprire la classifica.

Oltre ai complimenti per i primi atleti scesi in pista (tralaltro con buoni risultati) lo sguardo volge ai prossimi impegni con il debutto post covid nel bresciano di diversi nostri cadetti settimana prossima a COncesio!.

Forza ragazzi ricominciamo più forti di prima!

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Gare

La dura legge del coronavirus

Quest’oggi, a malincuore, in accordo con il nostro presidente (ndr Enrico Romano) abbiamo deciso di richiudere l’impianto di via Milano (Rezzato). Pur non essendoci un divieto vero e proprio imposto dalle amministrazioni l’impennata di contagi degli ultimi giorni lo impone come dovere civico.  In risposta ai musi lunghi ed a tutti coloro che possono pensare che questa scelta sia “esagerata” , che tanto “al campo mica siamo in palestra”  vi posso rispondere  in qualità di  ex atleta ed allenatore: Credetemi  pesa tantissimo questa scelta!  So perfettamente come sia logorante perdere settimane di allenamento, soprattutto nel mese di marzo in vista della stagione estiva per un motivo che ai giovani atleti possa apparire “microscopico” .  Ma in qualità di medico pneumologo che da giorni vive dalla mattina alla sera in prima linea tra le mura dell’ospedale vi garantisco che il motivo è “enorme”…l All’ospedale civile non esitono piu i reparti di medicina chirurgia pneumologia ed infettivi bensì il reparto covid A covid B covid C covid D…l’ultimo turno di notte mi sono trovato difronte più di 30 pazienti molti di loro 60enni;; persone  senza malattie pregresse che magari fino a qualche settimana fa erano proprio dei “master 60″ o addirittura M55”  tutti con grave insufficienza respiratoria , gente che sta davvero molto male con febbre alta e senza la possibilità di poterli inviare in rianimazione!  L’ospedale Civile, uno dei più grandi d’Italia è letteralmente al collasso e per quanto lo sforzo si possa percepire negli occhi e negli sguardi di tutti i sanitari mi risulta davvero impossibile immaginare che possa reggere oltre. Se un grosso ‘augurio va a tutti gli atleti “over 35” sperando di non trovarmeli mai difronte in un letto d’ospedale questo messaggio è rivolto soprattutto ai giovani. Dagli esordienti alle promesse siete proprio voi quelli in grado di contenere il contagio. Questo è un virus subdolo.. si trasmette quasi asintomatico nei giovani lasciandovi liberi di scorrazzare, si camuffa dietro un bacio un abbraccio o una stretta di mano  per poi dare il meglio di se sfogando tutta la sua virulenza nei vostri genitori o peggio ancora i vostri nonni. Senza scuola e senza campo d’allenamento mi rendo conto che ammazzare la noia non sarà facile  ma niente campo non significa niente atletica! Continuate ad uscire a correre in campagna o  in zone tranquille: il virus non diffonde nell’aria ma solo tramite droplets (le involontarie goccioline di saliva che si emettono nel parlare …o nel correre). Fatelo da soli o con uno o due compagni  al massimo ricordandovi di correre tenendo almeno  due metri di distanza e meglio di fianco che non in fila indiana. Improvvisate pure circuiti di forza in casa ma ricordate di lavarvi sempre le mani bene per almeno per 30 secondi (…30 secondi sono un’infinità ma servono tutti per lavarle bene soprattutto prima di mangiare) è ormai assodato che si trasmette anche con feci ed urine e più in generale con il contatto per cui è sacrosanto che VI LAVIATE LE MANI SPESSO ED ALUNGO PERCHE OGNI RAGAZZO CHE SE NE FREGA METTE A RISCHIO LA VITA DEI PROPRI PARENTI . Ricordate inoltre un altro aspetto non indifferente : NESSUN RAGAZZO DEVE SENTIRSI IN VACANZA  E LA NOIA NON VI FACCIA VENIRE IN MENTE IDEE STUPIDE O PERICOLOSE , niente di niente che possa mettere voi o i vostri amici o familiari in condizione di dover ricorrere all’ospedale che in questo momento non è in grado di garantire a tutti la dovuta assistenza.  Queste possono sembrare parole forti o minacciose ma purtroppo viviamo in uno stato in cui la sera stessa in cui si impone il divieto di uscire dalla Lombardia centinaia di persone assaltano i treni per andare altrove….non sentitevi immuni sia che siate il più forte o il più scarso dei nostri atleti nessuno puo sapere come reagirà il vostro sistema immunitario ma proprio come in una gara tattica, proprio quando ti resta l’ultimo salto o lancio per giocarti il titolo non vince solo il più forte ma anche il più intelligente e domani, quando tornerò al lavoro per altre 12 ore in trincea ve ne sarò riconoscente.

Federico Quadri:

MEDICO PNEUMOLOGO,TECNICO  ED EX ATLETA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Gare