Castellani Cucchi Lanfredi per un 1500 da favola, Milzani Argento nella 4×100 al Criterium Nazionale

Terzultimo weekend di competizioni di questa tribolata stagione che ci ha regalato diverse sorprese. I fari erano tutti puntati sullo stadio di Forli teatro del criterium Nazionale cadetti dove il nostro PIetro Milzani ha conquistato una splendida medaglia d’argento con la rappresentativa lombarda al Criterium Nazionale. Un po di rammarico invece per la prova individuale dove nè in batteria nè in finale riesce a confermare i suoi migliori livelli pagando forse anche l’emozione della prima volta su un palcoscenico nazionale. Per Pietro poteva anche essere il “colpo del ko” sui diretti avversari per la conquista del Trofeo Sociale ed invece toccherà aspettare ancora un po per averne l’assoluta certezza anche se la probabile convocazione per il trofeo delle province della prossima settimana sicuramente potrà essere “l’asso definitivo” per consacrarlo il migliore atleta rezzatese della stagione.

A rubargli tuttavia la scena , o almeno a condividere con lui la “copertina della settimana” ci hanno pensato i mezzofondisti impegnati a Milano in una brillante prova riservata ai 1500mt.  In particolare Andrea Lanfredi è autore di un eccellente crono (3’56″90) che lima altri 3 secondi netti al suo fresco primato ed il punteggio equivalente di 834 lo proietta nella “Hall of fame” societaria entrando direttamente in 14° posizione all time tra i nostri migliori assoluti di sempre. Molto bene anche Anna Castellani che arriva a sfiorare il primato assoluto stabilito quest’inverno con un probante 4’55″77 che sa di grandissima iniezione di fiducia in vista del festival del mezzofondo valido come campionato nazionale per tutte le categorie che andrà inscena a Modena tra due settimane ed, ironia della sorte, saranno proprio loro due a giocarsi con quel risultato la terza piazza stagionale nella classifica societaria!. A Milano le sorprese non finisco qui e grossi applausi vanno anche a Cucchi Nicole che nella stagione della rinascita si toglie lo sfizio di scendere anche lei sotto i 5 minuti per la prima volta in carriera aprendo interessantissimi scenari per il prossimo anno dove Anna e Nicole ci auguriamo potranno aiutarsi ed al contempo sfidarsi a suon di primati sociali. Presenti anche Boifava Alessia Mazzotti Dafne  Bresciani Sara Coponi Michael e Lombardi Filippo quest’ultimo capace di limare un secondo al fresco pb (4.46)

Domenica mattina infine è stata l’occasione per rivedere in azione giovani esordienti e ragazzi con ben 16 nostri atleti (oltre ai giovanissimi delle categorie promozionali) a sfidarsi a suon di primati sociali sul campo clarense. Tra di loro spicca l’argento e bronzo conquistato da Bodei Riccardo nel lungo (3.82) e 50h (9.16) oltre ai personali di Filosi Irene  (sempre negli ostacoli)  Boccacci Mattia nei 600mt Mongelli Viviana e Bottoli Anna nei 60 piani Trivella Matilda nel vortex ragazze Ogna Marco nei 60 ragazzi e Bettoglio andrea nell’accoppiata velocità e voertex  senza dimenticare che con l’aiuto di Bazzani Mattia e Mazzola Nicolo sono stati capaci di conquistare la vittoria nella staffetta 4×100 con un crono sotto al minuto netto. L’augurio è che possa esserci nel mese di ottobre ancora una occasione per vederli in azione  cosi da poter giocarsi le carte alla pari anche in golden cup viste le valide performance conquistate da Bettoglio Andrea Bodei Riccardo e Filosi Irene  che potrebbero anche consentirgli di insidiare la Top Ten societaria.

Appuntamento ora al prossimo week end dove vedremo in azione nell’impianto di Carpenedolo cadetti ed assoluti per la tradizionale riunione di chiusura.

Buon fine stagione a tutti!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Gare

Andrea Lanfredi oltre il muro del suono: 3’59″89 per il nuovo primato sociale assoluto

Nell’atletica come nella vita ci sono quei “muri” che una volta abbattuti sembrano aprire una nuova dimensione;  ti rendono consapevole delle tue potenzialità…in un certo senso ti rendono un atleta …nuovo!  Una volta valicato quel muro tornare al campo di allenamento non sarà più la stessa cosa  e sapere di valere  “tre” e non “quattro” ti classificherà per sempre come un atleta di una certo livello piuttosto che un altro.  Di “muri “nell’atletica ne esistono tanti ed indipendentemente dalla categoria e dalle discipline la soddisfazione di “abbatterli” resta sempre la stessa. Dal superare i 40mt di disco, 15 metri nel salto triplo o i 5 minuti nei 1500 (donne)  l’ultima impresa in ordine cronologico la sigla questa settimana Andre Lanfredi che al silver meeting di Zogno non solo abbatte per la prima volta il muro dei 4 minuti nei 1500 (uomini) ma per una manciata di centesimi strappa a  SImone Soncina il primato di società assoluto entrando negli annali rezzatesi con il crono di 3’59″89. Per Andrea si tratto di uno splendido “colpaccio” e dopo la mezza delusione degli italiani si riscatta ampiamente balzando anche al terzo posto della classifica sociale con ottime prospettive in vista dell “festival del mezzofondo di fine stagione” Bravissimo.

A festeggiare nel week end è anche Pietro Milzani autore di un buon progresso negli 80 piani al meeting nazionale di Chiari che l’ha visto salire sul terzo gradino del podio con il nuovo PB di 9″64 allungando in modo forse decisivo nella classifica sociale dato che il prossimo fine settimana sarà chiamato a difendere i colori Lombardi al criterium Nazionale.

La settimana di gare oltre al silver meeting ed il meeting nazionale clarense ha visto impegnati gran parte dei nostri atleti attivi anche al Meeting Elite ed è cosi che anche Facchin  Stefano consolida i suoi progressi nei 400hs siglando il suo terzo crono assoluto.  Corselli Lorenzo corre ancora una volta il giro della morte vicino ai suoi migliori crono mentre Castellani Anna e Cucchi NIcole sfiorano ancora  il muro dei 5 netti senza fortuna. Bene Marrale Jacopo che lima qualche centesimo al personale dei 300 piani inserendosi nella top ten golden cup ai danni di Mazzotti Dafne e Boifava Alessia (purtroppo ritirata nella prova degli 800 piani). Applausi anche per Baccinelli Nicola che, con una folata generosa di vento alle spalle, sigla un buon 11″56 che quasi gli permette di entrare nella finale a 12 e speriamo di vedere presto confermati questi progressi senza l’aiuto di eolo. Tra i vari protagonisti della settimana applausi anche per MIchael Coponi che  sigla un bel 1500 in 4″27 oltre al PB negli 800 di 2’07 abbattendo per la prima volta il “muretto” dei 2’10 e stuzzicandolo a provare magari il prossimo anno ad avvicinare il muro ben piu consistente dei 2 netti.  Applausi anche per Ghitti Samuele che in quest’annata d’esordio cosi strana comunque si toglie la soddisfazione di abbattere per la seconda volta il “muro” dei 3 netti nei 1000mt cadetti confermando di essere un ottimo atleta nelle middle distance anche in ottica futura. Si rivedono infine con piacere  nuovamente alle competizioni anche Sorrentino Gabriele e Chitò Sara…atleti che lo scorso anno tra i ragazzi hanno spesso fatto parlare di sè affrontano la prima prova nella categoria superiore con Gabriele negli 80 piani e Sara nel giavellotto. Le prestazioni non sono ancora esaltanti ma giusto rompere il ghiaccio ora per allenarsi in vista del prossimo anno cosi da sfoggiare il talento che hanno già dimostrato in passato.

Ora Fari puntati per il prossimo weekend per le categorie ragazzi esordienti a chiari mentre il criterium nazionale cadetti ci spingerà a tifare Pietro per sognare in grande e  veder abbattuta la barriera dei 37 netti ….che dici PIetro ci proviamo????

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Gare

Edem Forson finalista nazionale a Grosseto, Pietro Milzani titolo regionale da sogno a Casalmaggiore!

Avevamo chiesto ai nostri atleti di farci sognare in questo intensissimo week end di gare e  le sorprese non sono mancate!   Gareggiano praticamente tutti i nostri portacolori  impegnati in ben 4 differenti manifestazioni tra i campionati junior/pro a Grosseto i regionali cadetti a Casalmaggiore ed un doppio impegno giovanile ed assoluto a Concesio.

Difficile assegnare il miglior risultato di giornata che comunque diamo a Pietro MIlzani in virtù del doppio impegno (300 e lungo) portato a termine con doppio primato personale ,primato sociale abbassato titolo regionale nei 300 ,argento nel lungo e pass per il Criterium Nazionale conquistato.  Come più volte ricordato le “orme” di “Pietro Facchin detto.. “il cannibale” continuano ad essere seguite pedissequamente dal nostro Pietro Milzani che si conferma anch egli atleta di carattere  sfruttando al meglio le sue qualità. Pietro ottiene un consistente miglioramento nei 300mt limando oltre mezzo secondo al precedente primato ed assicurandosi con la vittoria la partecipazione alla rassegna iridata.  Non del tutto appagato oggi si toglie anche lo sfizio di superare la sempre nobile barriera dei 6mt nel salto in lungo alle spalle di un inarrivabile talento del settore giovanile milanese. Per Pietro arriva anche la gioia  di balzare al comando della nostra classifica sociale per poco più di una ventina di lunghezze che ora dovrà riuscire a difendere nel finale di stagione nei confronti di Stefano Facchin che a Grossetto si è potuto godere il suo meritatissimo 400hs chiuso però oltre i 56 secondi forse un po appagato della grande impresa ottenuta qualche giorno prima. A Grosseto ci diletta con ottimi lanci Edem Forson  fino ad ora mai brillante come avrebbe voluto sfodera dal cilindro la miglior prestazione stagionale nei lanci di qualificazione con un probante 39.79 a lambire la fettuccina dei 40mt. Nella finale è brava ad entrare tra le migliori otto addirittura con la quarta misura in una mattinata in cui sembrava che “le big” facessero fatica ad ingranare per poi chiudere in un piu che decoroso 7° posto nazionale calcolando che per Edem è solo il primo anno nella categoria juniores. Deve invece  un po “mangiarsi le mani” Andreino Lanfredi impegnato negli 800 resta troppo attardato nel giro di lancio e perde il treno giusto per potersi giocare la finale quando esplode la “gara vera”. Per lui un 1’56 che lo lascia distante un secondo dalla sua migliore performance.

Tornando ai campionati regionali annoveriamo alle  spalle del “nuovo cannibale” i bei progressi del mezzofondista Ghitti Samuele al primato personale nei 1000mt  per la prima volta sotto il muro dei 3 netti oltre al PB eguagliato anche per Marrale Jacopo sempre nei 300 piani mentre Castellani Sara nel peso e Boccacci Noemi con Cantarelli Glenda nel lungo si mantengono un po sotto le attese .

In provincia è Concesio il teatro delle prove su pista con i nostri assoluti che continuano a vivere una “seconda giovinezza” fatta di belle prove nel mezzofondo e non solo dove divertono e si divertono a cominciare da Corselli Lorenzo che coglie l’argento nei 200mt validi per il Mennea Day sfiorando il pb . Bene anche Cucchi Nicole che segue una buona Anna Castellani (personale outdoor) nei 1500 oltre a migliorare sensibilmente il suo primato nei 3000mt (e chissà che prima della fine dell’anno non abbia la testa e la forza per provare un 5000mt che potrebbe portarle sicuramente il primato di categoria se non quello assoluto).  Personale nei 3000mt anche per Boifava Alessia oltre ad un buon 1500 portandosi in scia Mazzotti Dafne mentre più attardata è Bresciani Sara . (Non pervenuta Elena Lanfredi..) . Bene anche Michael Coponi che sigla il PB nei 1500mt e lo stagionale nella distanza doppia mentre Baccinelli Nicola non si discosta dai 12 netti nei 100 piani.

Infine spazio ai giovani e giovanissimi che finalmente riescono ad esordire in questa travagliata stagione dimostrando subito sul campo tutta la loro voglia di riscatto. Nella pioggia di medaglie e personali di piacevole giornata di fine estate annoveriamo l’ottima Mongelli Viviana oro nel lungo col primato di 4.28 che lascia ben sperare se ci saranno altre occasioni nel finale di stagione per mirare al primato sociale di Papa Vittoria (4.42). Salto in lungo alla ribalta anche tra gli esordienti con l’ottima Albini Anita argento in 3.66 e Bodei riccardo oro in 4.27. Per Riccardo arriva anche l’argento nei 50piani. Doppia medaglia pure per Filosi Irene con un bel 600 al primato personale oltre ad aggiudicarsi la prova del vortex. Infine, elencando i soli medagliati, oro nel peso pure per Bettoglio Andrea.

Al termine di questa lunga carrellata vi diamo appuntamento settimana prossima per il meeting nazionale di Chiari dove vedremo nuovamente in azione i nostri migliori cadetti ed allievi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Gare

Stefano Facchin .. come nelle favole!!!??

Il riassunto degli ultimi giorni appare decisamente denso ed intenso di avvenimenti quasi da far dimenticare le assurdità di quest’annata cosi complicata.  Partendo ancora da venerdi scorso  siamo in debito con Anna Castellani che prende parte al campionato Italiano Allievi di scena a Rieti impegnata negli 800mt . La condizione è “buona ma non buonissima” e cosi alla fine  correndo sul filo del primato outdoor (2’22) completa un’esperienza utile soprattutto per far tesoro di errori e mosse tattiche tipiche delle gare di livello superiore che ci auguriamo potranno tornarle utili magari già dal prossimo anno quando militerà ancora nella categoria allievi (che ribadisco essere una delle categorie piu difficili da “digerire”) per poter ambire a sogni più grandi.

Sabato invece si sono riviste in azione la pesista Sara Castellani e le lunghiste dopo un digiuno che per alcune durava anche più di un anno. Coglie il migliore risultato la piu giovane del gruppo : la cadetta Cantarelli Glenda con un paio di allenamenti specifici nelle gambe allunga il primato personale  di 30cm portandolo a 4.25 , bene anche Boccacci Noemi che in una stagione fatta di continue interruzioni e riprese degli allenamenti conferma il primato personale a 4.55mt.  E’ un piacere rivedere in azione anche Vittoria Papa dopo quasi un anno e mezzo dall’ultima gara ; la misura di 4.70 di certo non rispecchia il suo potenziale ma l’importante è aver terminato senza dolori, il resto arrivera. La più delusa è forse Holyn Forson che azzecca un solo salto buono a 4.89 anche lei con pochissimi allenamenti nelle gambe ma ora veniamo all’ eroe della settimana…..

…per raccontare questa favola è giusto ritornare con la mente ai campionati Italiani junior del 2016 quando Pietro Facchin scrisse una delle piu belle pagine della sua storia sportiva passando dalla quasi esclusione dal campionato  al conquistare la finale iridata con oltre mezzo metro di miglioramento personale nel salto triplo…perchè è vero che esiste la sfortuna, è vero che esiste la fatica ma nelle favole bisogna continuare a crederci..sempre…e più i bocconi amari saranno stati grossi e più la soddisfazione nel vedere realizzati i tuoi sogni sarà grande!. Tutto questo suo fratello Stefano l ha sperimentato molto bene sia nelle categorie giovanili dove nè i 1000 nè i 300hs gli avevano mai dato la gioia di partecipare al Criterium nazionale per una manciata di centesimi. Stefano è poi cresciuto e da allievo gli 800 ed i 1500 proprio non li digeriva, è diventato junior e ci si sono messi anche gli infortuni a complicargli la vita.  Da sempre atleta maturo fuori e dentro il campo è sempre stato consapevole di non essere un fenomeno ma anche di non essere “uno qualunque” ed il suo segno ai campionati nazionali voleva lasciarlo. Arriva cosi la categoria Promesse annessa e connessa a tutte le difficoltà che coinvolge un atleta universitario in un anno poi cosi complicato come questo 2020 …eppure questa era la sua ultima occasione… Difficile pensare di allenarsi difficile farlo bene e con continuità ancora piu difficile pensare di far meglio di come mai avessi fatto in passato…eppure  quando tutto sembra perduto forse forse la fiammella del suo sogno il nostro Stefano la coltivava ancora e cosi eccolo esordire a giugno rispolverando di qualche centesimo il proprio personale nei 400hs (57.2) per poi arrivare a sfiorare l’impresa in 56.35 : un solo centesimo dal sogno iridato… difficile non farsi prendere dallo sconforto ma oltre ad avere la testa per allenarsi e laureasi in ingegneria questo sabato arriva una nuova prova in 56.7 che lascia presagire la possibilità di poterci credere fino alla fine, fino alla pista di Forlì dove questa sera anche il nostro Stefano trova l’appuntamento  con la sua favola  centrando in 55.7 il minimo di partecipazione ai campionati nazionali inseguito per ben 9 anni .

L’augurio è che la sua impresa possa motivare non solo se stesso ma tutti i compagni di squadra che scenderanno in pista nel week end tra campionati nazionali a Grosseto regionali cadetti a Caslamaggiore e prove giovanili ed assolute a Concesio…

Una volta lessi  una scritta incisa  alla base di un trampolino da sci  in Val di Sole

“ALLENATI mentre gli altri dormono

STUDIA mentre gli altri si divertono

RESISTI mente gli altri mollano

ed alla fine vivrai quello che gli altri  sognano”.

ora mi  verrebbe da aggiungere…non sono solo favole…!!!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Gare

Spedizione positiva a Brugherio per i nostri mezzofondisti

Nonostante il termine “positivo” in questo periodo continua ad essere tristemente associato a ben altri problemi i nostri mezzofondisti tornano dal meetting di Brugherio con poche medaglie ma tanti bei riscontri cronometrici. Il miglior crono è ad appannaggio di Andrea Lanfredi: il nostro mezzofondista è autore di una gara di spessore nel doppio giro di pista stampando un buon 1’55″40 prima volta sotto l’1’56  ed ha pochi centesimi dal diventare il secondo ottocentista della storia rezzatese ..  Molto bene anche Corselli Lorenzo che ottiene lo stagionale nel giro della morte con 50″53 ormai pronto per attaccare il personale assoluto (50″37) e perchè no tentare di abbattere la sempre affascinante barriera dei 50 netti. Molto buona anche la prova di Castellani Anna che, come lo scorso anno, sembra entrare nella migliore condizione a fine estate, lima un secondo al personale outdoor ed anche lei sembra pronta per attaccare il primato stabilito quest’ inverno.  Brugherio è stata anche l’occasione per il primo 400mt di Baccinelli Nicola (57) e positiva anche la prova di Mongelli Simone atleta alle prime armi che toglie altri secondi al fresco primato scendendo a 2’08. Presente anche l’allievo Lombardi Filippo (anche lui pb a 2’10) Mazzotti Dafne e Boifava Alessia.

Per i più giovani prova infrasettimanale anche a Concesio con Milzani PIetro che in una serata decisamente fresca non trova le condizioni ottimali per poter proseguire la caccia al minimo per il criterium nazionale(ammesso che verrà disputato..) . Alla fine arriva un 38″20 comunque positivo e speriamo che i le prossime chance tra cui i campionati regionali possano dargli piu soddisfazione.  Buono anche il primo 2000mt di Ghitti Samuele che mette la  “bandierina” di specialità sul tempo di 6’34 .

Appuntamento questo week end a Milano dove vedremo nuovamente in azione i nostri Allievi impegnati ai Campionati regionali di categoria

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Gare